Questo non è un twit

A Maggio ho rifatto la pizza coi tomini, ne ho una foto che devo ancora pubblicare.

I passi in avanti che ho fatto nel metodo napoletano non sono ancora abbastanza, in realtà io sono molto lento nell’imparare perché ogni metodo nuovo devo farlo mio e procedo sempre a passi piccoli.

Mi sono dato ancora 3/4 mesi di tempo, senza fretta.

Intanto eccomi qua, da molto che non scrivo, va bene così: questo spazio esiste perché non è obbligatorio.

Non devo scriverci spesso, né sono costretto a scrivere cose intelligenti o interessanti. Solo cose mie.

Allora vorrei salutare una persona che se n’è andata il mese scorso.

Era l’ultimo di quella stirpe, forse anche il più dolce di tutti. Aveva tutti i difetti che un approccio del genere comporta in questo mondo, aldilà della fortuna e della sfortuna.

Ci son posti che associo alle persone, ai ricordi che ne ho, questi sono i posti infestati dai miei spettri, che prendono vita dalla mia mente ogni volta che passo di lì o che penso a quelle zone.

Eccola lì la palude, quella distesa di canne, di acqua inquinata, zona mai bonificata.

Ma qual’era il posto delle lucertole?

Annunci

Lascia un commento. Scrì innoi su chi oisi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...