A me piace andare piano

Che gran bel casino mi ritrovo a pensare.
Talvolta mi sento pressato tra una miriade di urgenze che sono tutte autoindotte.
Elementi del mio passato cui sono molto affezionato e che non riesco più a coltivare ma che non se ne vanno via dalla mia testa e mi inducono a pensare, ancora oggi, se le cose fossero diverse.
Le cose non saranno mai diverse, tutto è qui ed ora.
Quel senso di calma, la stanchezza che ti viene e il tepore della tranquillità, sto cercando quelli mentre mi corico.
Guardo indietro lustri, anni, mesi e poi solo giorni, ore e chiudo gli occhi.
Progetto cose a breve termine, mi sembra tutto così veloce e per questo non mi piace.

A me piace andare piano.