Due scaloppine

Ordunque, domani e` primo Maggio.

E` un po’ che non scrivo qui, cioe` non troppo, ma rispetto a tutte le volte che avrei voluto e` molto.

Insomma sono stato torturato dai ritmi di lavoro e dalle malattie del resto della famiglia.

Per inciso sono l’unico che non si e` preso nulla.

Il 25 Aprile e` passato, come ogni anno mi ha lasciato una strana sensazione.

Polemiche a Pordenone per un bella ciao, io preferisco fischia il vento e la questione non si pone. 🙂

Ieri Gugu ha fatto delle mete pazzesche, cosi’ ha detto al termine dell’allenamento. 🙂
Ma voglio includere un altro dialogo skype: Maurreddu: deh, dimmi orsu`, menasti teco alcuna galoscia?
Merylyn: non ho capito un cazzo
Maurreddu: Sacripante! Non inquietarti cotanto, cagion della mia curiosita` non e` certo dolo ne’ favello indarno, solo sovvienmi il disio di cognoscer se teco menasti alcun galoscia
Merylyn: ma vaffanculo va
Merylyn: ora mi prendo il caffè e poi esco
Maurreddu: A qual inenarrabile oltraggio debbo io una tal guisa nei modi? Cosa urto` il tuo nobil animo?
Merylyn: senti io non so cosa ci fosse nei tuoi panini

Niente erano solo 2 scaloppine che ho cotto ieri notte e lo sapeva benissimo.

Annunci

Il suo bieco cinismo

Seduto al tavolo, me la ricordavo gioviale che tra una battuta irriverente e l’altra passava la serata canzonando la presentatrice del programma del mercoledì sera.

Però quella sera era sdraiata sul divano, debole e dolorante.

La guardavo mentre stiravo e cercavo di tirarle su il morale sparando qualche cazzata. In quello mi aveva sempre sovrastato. Le mie hanno sempre fatto meno ridere delle sue, devo ammetterlo.

Quella sera la bionda al televisore stava dando il meglio di sè, alla ricerca del particolare scabroso, dimentica di ogni pur banale norma di educazione minima.

Era bello prendere per il culo il suo bieco cinismo.

 

Capire tutto della vita

Qualche settimana fa in un qualche giorno che non ricordo, c’e` stato il consueto giro del prete nel quartiere per andare a benedire le case.

Merylyn ha adottato la tattica codardesca di non rispondere alla porta, peccato che io non ci sia mai in quegli orari: a me non infastidisce aprire la porta sorridendo e rispondere no grazie.

Tuttavia la prole era in casa e, sentendo suonare alla porta, si avvicina per sapere chi sia.

Gugu vede che sua madre non apre e chiede chi e`.

Merylyn dice e` il prete.

Gugu risponde e chi e` il prete, e` un ladro?

S-t-r-e-p-i-t-o-s-o!

Capire tutto della vita. A 5 anni.

😀