Riflessi(oni) ovali

Lo scorso fine settimana e` iniziato il Super Rugby.

Nell’emisfero Sud non hanno le tradizioni che ci sono qui, ne’ le rivalita`, ma giocano meglio.

I ritmi sono pazzeschi e benche` siano scese in campo solo le sudafricane (quelle meno fantasiose tra le franchigie) la differenza si e` vista eccome.

Cosi’ mi e` capitato di confrontare un po’, per l’ennesima volta, gli emisferi.

Prendiamo il Sei Nazioni la squadra che sta giocando meglio, senza giocare bene con continuita`, e` fino ad oggi l’Irlanda.

Cosi’ si leggono lodi sperticate per questa nazionale, ma, secondo me c’e` un ma.

Fanno un gioco molto prevedibile, sempre lo stesso da anni. Per carita` fino a che lo fanno con perfezione gli puo` anche andar bene.

Li analizza piuttosto bene Mike Tindall, sul sito Planetrugby, parlando del match con  il Galles, che e` il soggetto della frase:

“They made the fatal mistake of getting drawn into the Irish wrestle, and once you’ve done that you will lose every time. Whenever we played Ireland, we would talk about committing as few players to contact as possible; to keep their big forwards honest by moving them around the field. Ireland are past masters of the choke tackle, of holding players up around the contact area and generally making it as hard as possible for you to get quick usable ball. …”

Incrocio questa analisi con quanto sempre su Planet Rubgy si legge nella rubrica “Loose pass” a riguardo della prima giornata di Super Rugby:

The referees played their parts, penalizing players whether their inability to roll away was incidental or deliberate and making sure a tackle assister was treated just like a tackler in terms of releasing and letting the tackle play the ball, both concepts utterly alien to northern officials despite attempts to make them not so. Scrum-halves flew in and zipped the ball out at speed, with little of the ‘arrive, look at the ball, think a bit, glance both sides, ask someone for their opinion, look at the ball again, make a call nobody listens to, look around for help, then throw it to the nearest big guy’ process that seems to pervade among half-backs up north.

Yes Super Rugby game quality can get ragged, but that’s often to do with the speed of it all. More often than not it is just enthralling – it’s the speed that creates the spaces which open up late on.

Beh, poco da dire fino a quando non li battiamo giocando meglio, se tutto quello che abbiamo per contrastarli e` quel modo di rallentare il gioco, appena capita un arbitro all’altezza ci battono inesorabilmente.

Noi continuiamo a calciare per il guadagno territoriale. Loro segnano.

 

Annunci

Lascia un commento. Scrì innoi su chi oisi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...