L’estate sta finendo

Resta ancora una fiala nella confezione poi ho finito.

Posso dire di essere guarito, questa sera faro` l’ultimo aerosol ed ho soltanto ancora un po’ di tosse, qualche colpo ogni tanto, piuttosto forte, a dir la verita`, ma nient’altro.

Sono un paio di giorni che ho recuperato il gusto e riesco a sentire qualche odore ogni tanto.

Finale di merda di un’estate metereologicamente di merda.

Le temperature sono scese definitivamente e non sara` piu` possibile andare al mare.

Penso ai bambini, li vedo, come siano in grado di divertirsi con nulla, basta ci sia l’acqua e che possano scorazzare e schizzarsi a vicenda.

Giocare ai pirati o allo squalo placcatore in acqua e` molto piu` facile.

Il grande e` gia` tornato all’asilo e ora dovra` accontentarsi di andare al parco le domeniche.

Gli rimettero` a posto la bicicletta e via, come Valentino.

Pero`…che tristezza.

Dovremo aspettare, se fa come quest’anno, almeno altri 10 mesi (cioe` praticamente un anno) prima di poter vivere di nuovo tranquilli all’aria aperta.

Io non dico che debba essere estate tutto l’anno, insomma la natura deve fare il suo corso in un qualche modo le vogliamo ammazzare ste zanzare? Ci pensa il freddo chi se no?

Pensare che hanno anche ricominciato a giocare le partite di pallone e che gli itaglioti sono di nuovo tutti li’ a discutere di moduli e pretattiche come fossero cose non serie, ma vitali.

Va be`, con calma aspettiamo.

L’estate e` finita da un pezzo ormai.

PS: oggi ultima puntata de Il lungo e il largo, Radio2, l’ho ascoltata tutta l’estate, come l’anno scorso. Che forti quei due, Ciccio Valenti e Massimo Cervelli, io che il calcio non lo sopporto ho ascoltato con piacere anche tutti i loro passaggi pallonari… Peccato al via la depressione, anche se tornano 610 e Caterpillar.

Annunci

4 thoughts on “L’estate sta finendo

  1. Dai che all’aperto ci si può stare ancora un bel po’!!!! e i bambini si possono divertire anche d’inverno; magari non a schizzarsi con l’acqua, però vuoi mettere la neve??

  2. La neve non voglio metterla da nessuna parte preferisco lasciarla dove sta, sui monti!
    Considerando le intemperie, le basse temperature e le malattie legate alla brutta stagione ci sono due alternative: il letargo o il cambio di casa verso posti migliori.
    Sul primo Merylyn sta lavorando aleacremente per il secondo ci sto pensando io, per il momento nessuno dei due ci sta riuscendo.
    Intanto lei e` a letto con 38,5 e il grande e` gia` il terzo giorno di malattia di fila che fa dopo 8 giorni, 8 giorni di asilo…

Lascia un commento. Scrì innoi su chi oisi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...