Buona notte

Girò alla fine la faccia dall’altro lato e prese sonno.

Fino al prossimo rumore.

Quante parole venivano alla mente adesso, tutte quelle che non riusciva a dire durante il giorno.

Tutto era chiaro e si trovava facilmente la decodifica.

Ma non serviva a nulla, perché nei momenti topici era già tutto svanito.

Quindi poteva accettare l’idea di essere antimoderno, in quanto tale, debole, insicuro, incerto, non all’altezza di tutto.

Se l’imperativo era vincere si era appena addormentato tranquillo, sollevato.

Aveva perso.

Annunci

3 thoughts on “Buona notte

  1. Hai fatto bene a mettere il forse tra parentesi, perche’ non ho smesso: il mio sarebbe comunque un addio al rugby giocato non agli allenamenti, che infatti proseguono!
    Quindi, adesso, mi sa che manca il nesso tra l’ovale e lo scrivere… Come la mettiamo?

    La verita` e` che certe cose che ho sempre scritto per me da quando avevo 13 anni qualche volta le scrivo qui…

Lascia un commento. Scrì innoi su chi oisi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...