Il nostro 25 Aprile

Il nostro 25 Aprile?

A pranzo ho provato a fare il pane arabo con la pasta madre.

Non è stato male, al momento di fare le foto perché comunque aveva un bell’aspetto, batteria scarica.

Poi i bimbi sui prati per un paio d’orette nel pomeriggio.

La sera prima ho visto un film di Imamura: “Dr.Akagi”.

Il finale, veramente bello, mi ha impressionato.

I due protagonisti, personaggi sconvolti dalla guerra (la seconda mondiale), in una realtà spietata, fatta di povertà e morte vedono l’esplosione della bomba.

Il fungo sale sale sale…

Si porta dietro tutta la polvere della distruzione nucleare che fonde tutto in un attimo.

Poi la nube si trasforma e diventa l’immagine di un fegato, colpito dall’epatite.

La battaglia di una vita per il medico, soprannominato nel villaggio appunto, dottor fegato.

Mi son venute alla mente tante riflessioni, la banalità della vita che non è mai banale ma al massimo semplicemente biologica che non si ferma mai anche di fronte agli sforzi peggiori, alle peggiori infamie come quelle del lancio dei due ordigni atomici, che l’uomo possa ordire e macchinare.

Mah, giusto per entrare nell’umore della festa del 25 Aprile.

Annunci

Lascia un commento. Scrì innoi su chi oisi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...